Close

travel

Minimal trip

Su ispirazione di tommi dopo un viaggetto con lui posso iniziare a compilare una controlista di cose che portai in vacanza,e che furono pure troppe – se c’è anche acqua lungo il cammino e la possibilità di stendere panni ad asciugare (tipo, se non c’è un orso polare che vi sta inseguendo su un’isola) potete […]

Leggi Ancora

Piazza Bianca

Mentre la abbracciavi rideva, rideva, rideva forte e anche a lungo, da un pianeta così lontano, rimandava alla tua pazzia e al non motivo che ti aveva portato lì. La piazza bianca girava intorno, nessuno si fermava a vedere. Aveva l’aria che stesse succedendo qualcosa mentre ero da un’altra parte, poi me lo avrebbero distrattamente […]

Leggi Ancora

Sunrise

Stanotte non ho dormito. Avevo sonno ma avevo il cuore che esplodeva di cose da dire, così le ho detto continuamente su internet a tutti quelli a cui dovevo dirle, così la notte è passata tra una parola e l’altra, inframezzata da una passeggiata sotto le stelle con persone che non mi conoscono ma mi […]

Leggi Ancora

Rosie

Rosie è italomaori, anzi sardomaori che è peggio. Mi arriva alla spalla, ha la carnagione un po’ scura e i lineamenti un po’ sardi, corporatura minuta ed è pazza. Fa facce continuamente e spoglia le frasi da tutti i please e altre parole così che quando ho lavorato come cameriere i riferimenti erano “take” “there” […]

Leggi Ancora