Close

tales

storie

Shangai 2

mm.. che mal di testa. ho sete. oddio… dove sono? cos’ho fatto? perché sono nuda? …ancora? questo qui mi sta dormendo addosso e non si sveglierà mai.. ma chi è? chi cazzo sei?? perché sono qui? mal di testa. forte. che ore sono? dove sono? sono a shanghai. merda. a casa di uno sconosciuto. in […]

Leggi Ancora

Shangai

bip bip bip spegnetela bip bip bip ok si, sono io. vai. ce la puoi fare. che sonno. che testa peso. che peso testa. ora ce la faccio. che occhio peso. che peso stomaco. sono mezza svestita, ok. bip. sveglia. no, non sveglia. cellulare, sveglia. no. sms. si. forse. no, cellulare si scarico. non lo […]

Leggi Ancora

Sunrise

Stanotte non ho dormito. Avevo sonno ma avevo il cuore che esplodeva di cose da dire, così le ho detto continuamente su internet a tutti quelli a cui dovevo dirle, così la notte è passata tra una parola e l’altra, inframezzata da una passeggiata sotto le stelle con persone che non mi conoscono ma mi […]

Leggi Ancora

Rosie

Rosie è italomaori, anzi sardomaori che è peggio. Mi arriva alla spalla, ha la carnagione un po’ scura e i lineamenti un po’ sardi, corporatura minuta ed è pazza. Fa facce continuamente e spoglia le frasi da tutti i please e altre parole così che quando ho lavorato come cameriere i riferimenti erano “take” “there” […]

Leggi Ancora