Close

moment of being

Cenotes/4

Ho fatto un sogno. Ho fatto un sogno, eravamo noi due. Noi due, eravamo in un posto, se vogliamo chiamarlo così. Se era un posto era un posto lontanissimo, eravamo solo io e te, e intorno non c’era nessuno. Le persone erano come alberi, sorridenti o imbronciate che fossero, erano uno sfondo. Pochi notavano la […]

Leggi Ancora

Odore di Benares

Sabato ero sul balcone a Leggere Harry Potter, il sole picchiava di più grazie all’effetto serra o grazie al fatto che il sole picchiava e bon. È un po’ che non mi metto ad annusare gli odori stagionali, o forse è solo da giugno – credo che moti li sentano, sono queli odori dell’aria di […]

Leggi Ancora

Sarà il cielo

Sarà il cielo che mi dà queste sensazioni, o sarà che non sono sensato. Ma ci sono momenti che guardo su e ci rimango in estasi, annuso l’aria, mi sembra di poter toccare tutti gli alberi nei dintorni solo chiudendo gli occhi – l’umidità del verde intorno va a pescare nel profondo dell’istinto, sembra di […]

Leggi Ancora

L’altra notte c’era vento

Pericolosamente poetico mi accingo a vivere l’ennesimo moment of being di due o tre notti fa. Appena sveglio le barriere razionali sono giù, più istinto meno ragionamento. Già successo. Non è possibile, penso. Non è possibile che tutto giri così velocemente. Il rubinetto di quella droga che si chiama ragione si era chiuso nelal testa, […]

Leggi Ancora

Davanti agli occhi ancora il sole

E dietro alle spalle un pescatore. Stavo insegnando chitarra ad Arianna, e durante le lezioni ci si fissa su un pezzo e lo si ripete spesso. Abbiamo avuto l’onore di suonare diverse volte il pescatore, grazie a de Andrè. E più la ricantavo, più Arianna migliorava, e più rimanevo colpito da quella frase gli occhi […]

Leggi Ancora

Cosa è

Cosa è che è lì mentre corro, su per il viale ciottolato al buio, cosa è che corre. Cos’è che gli alberi e i muri, cos’è che il viale ciottolato. Cos’è che vive e dà significato alla parola vivere; cosa è che dà significato alle parole. Cosa è il significato, cosa muove, cosa è lì […]

Leggi Ancora

Sinestesie sotto il cielo invernale

Ennesimo moment of being? Bè, forse spalmato su più giorni ma direi di si. Scendi, vai alla moto e lo vedi lì, come al solito ad aspettarti. Ventitrè, anni che ci stai sotto e lui non si muove, instancabile realtà che a quanto pare non cambierà da quando sei nato a quando sicuramente morirai. Il […]

Leggi Ancora

zoom out

una notte, tanto tempo fa, anzi era il 2003. due ragazzi stavano abbracciati in un matrimoniale. anzi, un ragazzo e una ragazza. una dolce estate, una storia già piena di casini la loro. molti litigi in mezzo, gelosie a non finire. ma si sa, chi non risica non rosica, e loro risicavano, si rosicavano e […]

Leggi Ancora

a questo penso quando piove.

piove moltissimo, stanotte, come ieri notte. e io mi sono rotolato nel letto, ieri notte, perché pioveva troppo: avevo una netta paura della pioggia e del vento. uragano, bufera. quando si appoggia la testa sul cuscino inizia la sparizione della parte razionale di sè: ci si trasforma piano piano in animali, tutte le giustificazioni che […]

Leggi Ancora