Close

28th marzo 2013

Il letto sulla spiaggia

Ti saluto.
Ti saluto amore mio.
Ti saluto perché non posso vivere così, con il cuore che sta continuamente per esplodere.
Ti ho salutata molte volte, con il sorriso o con le lacrime, con la neve e in riva al mare.
Ci si ritrova con i corpi vicini, addormentati, a stringersi ancora. A guardare l’oceano senza capirlo. A ascoltare quel suono, non riproducibile. Poi ad apri gli occhi e scopri che stai vivendo un’altra vita.
Ti saluto amore mio, salutando anche una parte di me. Non quella dei ricordi, non quella delle sensazioni. Saluto e uccido quella che sapeva amare fino a distruggersi, e vendicarsi per essersi distrutta.
Non la voglio più. Voglio stare bene e vorrei che tutti stessero bene, prima di tutto tu. Senza più essere amore mio, ma più semplicemente essendo chi sei. Quando cammini, quando scegli la frutta, quando bevi e mentre telefoni.
Mi piacerebbe dirti che una parte del mio cuore sarà sempre per te, ma non è così. Piuttosto, tutto il mio cuore desidera sempre che tu possa stare benissimo. È si, vorrei rincontranti. La vita può passare in fretta, dipende dalle stagioni. Vorrei rivederti, perché sarebbe veramente vederti per la prima volta per me.
Ci sarà un momento per quello forse.
Ti saluto amore mio. Nei passi di questa giornata fredda ti sono vicino, aggiungerò un tramonto ai tanti che ho visto, avrò un sorriso per te, lo puoi recuperare quando vuoi. Questo é esente da controindicazioni, non porta sofferenza.
Ti saluto oggi perché è molto tempo che ti ho salutato. Ora te lo sto solo scrivendo, ma dentro di me quel saluto risuona da diverso tempo.
Addio, e bentornata.